Wikipedia

Risultati di ricerca

Translate

lunedì 7 ottobre 2019

Conferenza Lucio Caracciolo a Imola

Università Aperta Imola è lieta di presentare una Conferenza con  Lucio Caracciolo mercoledì 9 ottobre 2019 h 20:45 presso la Sala grande al Circolo Sersanti in Piazza Matteotti 8 a Imola dal titolo:
Lo scontro USA-CINA e la crisi di Hong Kong
Fonte evento: QUI



venerdì 4 ottobre 2019

PHILOSOPHARI (pensiero in movimento)

Un gruppo di amici che si sono auto definiti “Philosophari – il pensiero in movimento” hanno costituito un’esperienza davvero singolare e coinvolgente, e intendono aprirla a quanti ritengono che affrontare i problemi della filosofia sia fondamentale e salutare per ossigenare lo spirito, rendere più agile la mente, più adeguata la comunicazione tra le persone. Partita molti anni fa su iniziativa di Walter Bacchilega, un uomo illuminato che viveva per la filosofia organizzando incontri nella sua cantina con dotti professori, oggi che quell’uomo non c’è più, l’esperienza continua e il gruppo si incontra settimanalmente ad ascoltare conversazioni filosofiche che affrontano i grandi temi del pensiero, in particolare (ma non solo) di quello che sostanzia la civiltà occidentale, e ne discute.

La linea guida secondo la quale viene realizzato il rapporto con la Filosofia si riassume in poche parole, ovvero “testo e contesto”, dove il testo è il filosofo da conoscere e il contesto ciò che succede intorno a lui, con riferimenti e approfondimenti di vicende storiche, arte, letteratura del suo tempo. È un modo attivo e partecipativo di fare filosofia attraverso il confronto e il dialogo, tecnica questa che la filosofia ha eletto fin dalle sue origini come strategica per la strutturazione del pensiero, seguendo il suggerimento sul quale insisteva Socrate: “Fammi vedere qual è il fondamento della tua opinione”.

Chi fosse interessato a conoscere da vicino questo gruppo imolese, può contattare:
· Luciano Baroncini – indirizzo mail: lbaroncini.lb@gmail.com cell. 3343043614
· Luciano Poli – indirizzo mail: lupo22344@gmail.com – cell. 3393734930



martedì 1 ottobre 2019

Tre racconti di Elisabetta Turricchia (Per La macchina sognante)

www.lamacchinasognante.com è nata con il suo numero 0 il primo ottobre 2015, fondata da scrittori e poeti che sentono la necessità di costruire uno spazio, un contenitore di scritture dal mondo, per scritti e dibattiti, sia nazionali che internazionali, che, per la loro natura dirompente, stentano ad emergere in altri contesti letterari ed editoriali.


Elisabetta Turricchia, nata a Imola il 10 Agosto 1956 abita a Imola e svolge l’attività di educatrice con i bambini disabili per conto di una cooperativa sociale del territorio. Dopo molti anni è riuscita ad esaudire un desiderio che aveva sin da bambina ovvero quello di scrivere un libro. Ha pubblicato “Storie sul divano”, una raccolta di 25 racconti brevi edito da Editrice Mandragora e “I Racconti di Betta” edito dalla casa editrice CTL di Livorno, un libro che contiene 15 racconti di diversa natura. Inoltre alcuni suoi racconti sono stati inseriti nel terzo volume di “Racconti a Tavola”, nel secondo volume di “Racconti Sportivi” e nel secondo volume di “Racconti Emiliano Romagnoli” editi da Historica.

sabato 28 settembre 2019

Tre per tre Tre poetesse per tre libri di poesia

Care amiche e cari amici della Balena,
dopo la pausa estiva eccoci con il primo di numerosi appuntamenti che stiamo preparando per voi: sarà un autunno caldo, anzi caldissimo!

Sabato 5 ottobre alle ore 17:00 ospiteremo tre poetesse che presenteranno i loro ultimi libri, tutti editi dall'editore Il Ponte Vecchio: tre donne, tre scrittrici, tre età, tre vite diverse, accomunate dalla scrittura, dalla poesia e dall’idea che siano strumento d’incontro e di inclusione, di conoscenza di sé e dell’altro.

Rosarita Berardi (Bologna 1952) vive e scrive a Faenza da più di quarant’anni. Operatrice culturale, sensibile alla promozione della lettura, tiene incontri e conferenze, e organizza dibattiti di approfondimento sui rapporti fra generi letterari e psicologia. Organizza laboratori di scrittura creativa e collabora con riviste letterarie e testate locali. Tra i suoi ultimi libri ricordiamo Draghi e petunie,Stagioni (con Massimo Buldrini), Il colore delle donne, Via del canto e dei rosai, La favola delle parole, Colori sommersi (con Daniela Perozzi e Cristina Ghetti), l’audiolibro La cantastorie di Mondo disco e il bestseller I misteri di Faenza. Il suo ultimo volume di poesie è Quando in sogno cammino.

Marcella Montesano (Bologna 1980) laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, dal 2006 lavora nel privato sociale occupandosi di relazioni d’aiuto in ambito educativo e riabilitativo. Da sempre attratta dalle parole comincia a scrivere nel 2010 partecipando al Laboratorio di scrittura creativa della scuola Rable a Santarcangelo di Romagna. Dal 2013 al 2016 partecipa al laboratorio di scrittura Inchiostro Simpatico a Faenza. Alcuni suoi racconti sono presenti nella raccolta Intorno a noi tutto scriveva (Società Editrice Il Ponte Vecchio 2016). Per Il Ponte Vecchio è recentemente uscita la raccolta Sogni nel cassetto e cassetti in disordine

Roberta Ragazzini (Faenza 1970) laureata in Scienze Politiche, è impiegata part-time presso un’assicurazione e madre full time, ama la lettura e la scrittura. Dal 2012 ha frequentato il laboratorio di scrittura creativa Inchiostro Simpatico nel cui quaderno, Acquaragia sono presenti alcune sue poesie. Nel 2016 partecipa, con racconti e poesie, all’antologia Intorno a noi tutto scriveva (Società Editrice Il Ponte Vecchio) e nel 2018 due sue poesie sono stati danzate nello spettacolo Poesia è donna al Teatro Masini di Faenza. Per Il Ponte Vecchio ha pubblicato Due anni, di martedì.

Vi aspettiamo numerosi!
Chiara, Evelina e Maida
(Facebook: QUI)

giovedì 12 settembre 2019

Più vero del vero. Leonardo e Machiavelli a Imola

Conversazione spettacolo di Alfonso Maurizio Iacono e Mario Neve
regia di Renzo Boldrini

Si celebrano quest’anno i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e i Musei Civici, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, intendono dedicare a questa importantissima figura un incontro speciale.
E' la seconda metà del 1502. A Imola due indagatori del vero, nella natura e nella politica, si muovono sullo sfondo della breve e tumultuosa avventura di Cesare Borgia nelle Romagne.
Leonardo da Vinci e Machiavelli, ingegni apparentemente molto diversi, erano accomunati da una passione inesauribile per la conoscenza del reale, una passione che li rende quanto mai attuali.
Più vero del vero vuole mostrare le ragioni dell’attualità del pensiero di Leonardo e Machiavelli: in questa nostra epoca in cui il verosimile conta più del vero, la lezione di questi due giganti può aiutarci a non rinunciare definitivamente a pensare criticamente e a non lasciarci sedurre dalle apparenze.

La sera di domenica 15 settembre 2019, nella cornice della Rocca Sforzesca, luogo al centro degli interessi di Leonardo nella sua veste di architetto militare, saranno Maurizio Alfonso Iacono, professore di Filosofia dell’Università di Pisa e Mario Neve, professore di Geografia all’Università di Ravenna e direttore del Laboratorio Città e Paesaggio dell’ateneo bolognese, a ricostruire un immaginario dialogo fra i due, raccontandone lo sviluppo in maniera teatrale e coinvolgente, grazie anche al sapiente uso di immagini e suoni.
La realizzazione scenica della serata è della compagnia Giallo Mare Minimal Teatro per la regia di Renzo Boldrini.

L’appuntamento fa parte del progetto “Leonardo e la Romagna”, al quale la città di Imola aderisce assieme ad altri sei comuni del territorio, con l’intenzione di promuovere le iniziative per la celebrazione del viaggio romagnolo di Leonardo

In caso di maltempo lo spettacolo si terrà al teatro Osservanza, via Venturini, 18 - Imola
info
tel. 0542-60 26 09
musei@comune.imola.bo.it
www.museicivicimola.it
Print Friendly and PDF